mercoledì 10 febbraio 2016

Baccalà al miele millefiori, mandorle e noci

5 febbraio 2016, solita mattinata lavorativa, nel mio ufficio c'è il bollitore,entra Vale con la sua tazza che riporta la scritta: "hai ragione però chetati!", da il buongiorno e si versa l'acqua calda. La seconda cosa che mi dice è: "sono usciti altri indizi a quel gioco che fai? Si può sapere che cavolo è questo mese?" si unisce anche Martina incuriosita e io dico tornate alle 9.00 che si sa.
Ore 9.01 apro la pagina del MTC e trovo la ricetta o meglio il tema del mese: IL MIELE.. Vale e Marti cominciano a ridere e a dire: "mi spieghi cosa c'entra il miele con gli indizi di ieri?" Cominciamo a leggere il post e dicono che questa volta era davvero impossibile e chi pensa questi indizi ha una mente contorta (Ale non ti offendere, lo hanno detto col sorriso).
A seguito del loro sconcerto per non riuscire a capire gli indizi inizia il mio... sbatto la testa sul tavolo e penso "No il miele no... ". Dovete sapere che io non mangio miele, addirittura di alcuni mieli mi disturba anche l'odore, però la consistenza di questa materia astratta mi piace.. Dopo il primo momento di sconforto penso, perchè no? Potrebbe essere la prima volta che lo uso in cucina e la volta buona che inizio a mangiarlo.. e così è stato, per cui ringrazio Michael e Eleonora del blog Burro e miele per avermi fatto questo regalo, lanciando questa sfida così bella.

Per questa sfida ho deciso di preparare un piatto semplice, un filetto di baccalà glassato con del miele millefiori e impanato con mandorle e noci



Ingredienti
2 filetti di baccalà
miele millefiori q.b.
5/6 noci
10 mandorle pelate
scorza di arancia non trattata

Mettere a bagno il baccalà almeno 48h cambiando l'acqua almeno 4 volte in modo che non risulti salato.
Adagiare su una placca da forno i filetti e spennellarli con il miele millefiori, panare con le noci e le mandorle tritate ed infornare in forno già caldo a 180°C per circa 9 minuti.
Servire con una grattugiata di scorza d'arancia 



Con questa ricetta partecipo alla sfida n.54 del MTChallenge


Ambra


27 commenti:

  1. Mi fa piacere che ti sia lanciata anche con qualcosa che di norma non ti piace. E che ti sia lanciata in più con un piatto di pesce, mi piace ancora di più.
    Per gli indizi della Ale, credo che siano impossibili da capire anche per chi sa qual è la ricetta. :)) Mente geniale o mente insana? chissà
    grazie!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Opto per il geniale ;-) Grazie mille a voi per avermi "insegnato" ad usare questo ingrediente che da oggi non mancherà più sicuramente nella mia cucina e continuerò a sperimentarlo in piatti dolci e salati!

      Elimina
  2. Cara Ambra, le tue colleghe non sanno che darle della mente contorta è uno dei complimenti che più fanno piacere ad Alessandra. :-D
    Ottima l'idea del baccalà glassato al miele: l'avevo provato qualche anno fa, ma tu hai aggiunto la nota croccante di mandorle e noci: un tocco di classe per un piatto di classe! E la dimostrazione che l'MTC ci aiuta a superare i nostri limiti. :-)
    Un abbraccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Mapi, grazie mille per essere passata dal mio blog e per i tuoi complimenti.
      Questo piatto è molto semplice ma ne vado fiera perchè per me è qualcosa di speciale visto che mi ha fatto scoprire il miele! Devo ringraziarti anche per l'idea, non ti nascondo che vedere la tua ricetta del baccalà mi ha aiutata! buona giornata

      Elimina
  3. Glassatura e rosolatura: ottima solizione. Brava!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Anna Maria, detto da te lo prendo come un complimento doppio! Grazie!

      Elimina
  4. Bella trovata mia cara, proprio bella..... Ottimi equilibri e valide consistenze a mio avviso..... Sugli indizi....avvisa le tue colleghe che ne vedranno ogni mese delle belle!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Flavia! A me è piaciuto molto, ricetta semplice ma equilibrata. Grazie per essere passata

      Elimina
  5. Glassare il baccalà con il miele, vedi che l'MTC serve a scoprire anche queste tecniche? Francamente non ci avrei mai pensato, ma la tua ricetta mi fa venire fame :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bene!Provala se ti va, è anche velocissima da fare (Ammollo del baccalà a parte)

      Elimina
  6. Tu non mangi il miele, io non mangio il baccalà! Però glassato col miele, che invece a me piace molto, e panato con la frutta secca dovrebbe piacermi molto! A presto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, vedi magari con questa ricetta io mangio il miele e te mangi il baccalà! Grazie per la visita!

      Elimina
  7. dì alle tue amiche che ormai le voglio all'MTC. Va bene anche una roba a tre :-) anzi: ultimamente porta bene :-)
    Sulla ricetta, invece,che ti devo dire, se non che qui si vede la tua bravura? C'è un ingrediente che non ti piace- e non solo ne indovini l'abbinamento, per altro scegliendo una strada difficile come il pesce; non solo mantiene una linea di coerenza nella fantasia, nella scelta degli altri ingredienti; ma centri pure le tecniche di cottura, con il risultato di una carne ch raggiunge l'equilibrio perfetto fra la compattezza e la morbidezza. Il plus è che è pure un piatto semplice, che però sorprende:da porca figura, per capirci. E dove c'è la "porca figura", c'è il sorriso della sottoscritta. Bravissima!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahah le mie amiche all'MTC ci credo poco, ma ci possiamo provare.. Per il resto come sempre Ale ti dico Grazie per le tue belle parole. Lo sai che mi piacciono le sfide e questa lo è stata e ne è valsa la pena, ho mangiato il miele e mi è piaciuto!!!!

      Elimina
  8. Hai ragione però chetati lo devo usare con i miei colleghi o in famiglia perché è filosofia potente.
    E poi mi fa sempre tanto ridere leggere i tuoi post, perché mentre leggo sento la tua voce leggermente roca e ed il tuo accento così schietto che mi pare di averti qui. Sulle prove complicate, secondo me l'MTC è anche una scuola di vita, perché insegna una grande verità che è quella del "mai dire mai". Guarda infatti questo piattino quant'è strepitoso? Io dico che sei una gran forza.
    Ti abbraccio bella bimba! Pat

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Patty, grazie per il tuo commento.. "Hai ragione però chetati" è il nostro motto! ;-) Grazie per i tuoi complimenti, è vero l'MTC insegna ormai è quasi un anno che sono qui e ho fatto 2/3 cosa che mai avrei pensato tipo il pan di spagna, disossare un pollo e mangiare il miele... e chissà che ci riserverà il futuro..
      un abbraccio e un baciotto
      Ambra

      Elimina
  9. Il baccalà non lo amo, sono sincera, ma tutto sta a come sei abituata a mangiarlo : questa ricetta mi stuzzica l'appetito...e mi mette molta fame! Complimenti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Tamara! Provalo, magari come io ho mangiato per la prima volta il miele te riesci a mangiare il baccalà ;-)
      Grazie ancora!
      Ambra

      Elimina
  10. Ciao Ambra, una ricetta invitante per una come me che ama il baccalà e cerca sempre un modo nuovo per cucinarlo. Bello! Ne farò tesoro! Giovanna

    RispondiElimina
  11. Mai provato con il pesce, ma immagino la bontà, dovrò provare anche questa. Molto interessante la tua ricetta :-)

    RispondiElimina
  12. Sai che mi piace tanto la tua idea,la proverò!

    RispondiElimina
  13. Considerato che adoro il baccalà, direi che la tua è un'ottima idea per una versione diversa! La proverò!!

    RispondiElimina
  14. Alla fine non sono l'unica ad aver riscoperto il miele. La sfida ci ha fatte sfidare con noi stesse!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. infatti! E per me è stata una piacevole scoperta!

      Elimina